Come monitorare il successo di un video

Stai pensando di realizzare un video per la tua azienda?

Si, ho deciso di puntare ad attrarre i clienti attraverso un video.

Fantastico!!! Ed una volta che finalmente avrai il video sai perfettamente come utilizzarlo, giusto?

No! Non ci ho ancora pensato!

Per far in modo che il tuo video abbia sicuro successo devi, per prima cosa, definire una chiara strategia che abbia come obiettivo quello di mostrare il video ai tuoi potenziali clienti. Senza una chiara strategia, rischi semplicemente di buttare via tutti i soldi che hai investito per realizzare il video.

Ma come fai a capire se il tuo video sta avendo successo?

Questa è probabilmente la domanda più importante alla quale dovrai rispondere. Dopo tutto, senza misurare il rendimento dei tuoi contenuti video non saprai mai se il tuo contenuto video ha avuto successo.

Continua a leggere e ti guiderò attraverso le 6 metriche video più importanti da controllare e ti spiegherò come utilizzarle per capire con che efficacia il tuo video ha raggiunto i tuoi obiettivi di business o di marketing.


Ecco le 6 Metriche video più importanti

Di seguito sono riportate le 6 metriche chiave per aiutarti a monitorare quanto successo hanno avuto i tuoi contenuti video rispetto ovviamente ai tuoi obiettivi.

1. Le visualizzazioni del video

La metrica più semplice ma più ingannevole di tutti. Il conteggio delle visualizzazioni indica il numero di quante volte il tuo video è stato visualizzato. Fondamentalmente le tue visualizzazioni indicano la portata del tuo contenuto video. Se vuoi che il tuo video venga visto da milioni di persone, ti consigliamo di monitorare le visualizzazioni. Tuttavia, tieni presente che le visualizzazioni vengono conteggiate in modo diverso sul Web: ad esempio, su YouTube viene conteggiata una visualizzazione una volta che sono stati guardati 30 secondi di un video, mentre su Facebook bastano solo 3 secondi. Pertanto, se hai inserito il tuo video su vari canali, tieni presente questo aspetto quando valuterai i dati.

Se stai cercando di aumentare il numero di visualizzazioni dei video, considera questi suggerimenti:

  • Condividi il tuo video con il tuo pubblico, tramite e-mail e social media.
  • Condividi il tuo video con influencer rilevanti.
  • Promuovi il tuo video sui canali in cui è possibile trovare il tuo pubblico.

Non pensare però che il numero delle visualizzazioni sia il dato più importante. È bello sapere che il tuo video è apprezzato ma occorre sempre valutare il dato in funzione al tuo obiettivo. Le visualizzazione sono solo il primo passo per misurare il suo successo .

2. Frequenza di riproduzione

Avere il tuo video incorporato nel tuo sito web mette istantaneamente a tua disposizione un paio di metriche video che meritano la tua attenzione: le visualizzazioni di pagina e il numero di riproduzioni. “Play Rate” è la combinazione di queste due metriche e rappresenta la quantità di persone che hanno visitato il tuo sito web e che hanno cliccato su Play ed hanno iniziato a guardare il tuo video. La percentuale di riproduzione ti consente di scoprire il tipo di contenuto che riceve più risposte dai tuoi spettatori.
Questa metrica è anche utile quando si tratta di ottenere dati importanti che ti consentiranno di apportare modifiche alla struttura del tuo sito web , in modo da rendere le persone più motivate a riprodurre il video e idealmente seguire un determinato invito all’azione facendo clic qualcosa che hai pre-progettato. La percentuale di riproduzione è molto indicativa per la posizione ideale del tuo video all’interno del tuo sito Web, quindi ti darà un’idea precisa del fatto che il tuo video si trovi in un luogo appropriato. Se non ottieni risultati positivi, devi agire con urgenza, quindi sentiti libero e costretto a provare nuovi posti in cui mettere il tuo video finché non raggiungi il tuo obiettivo!

3. Condivisione

Questa è una metrica che senza dubbio ti sarà familiare. La condivisione mostra quante persone condividono i tuoi contenuti video, solitamente misurati dal numero di condivisioni tra i canali social. Anche se non sembra significare molto da solo, la condivisione social porta più visualizzazioni del tuo video. È anche una buona misura di quanto il tuo video sia attraente per il tuo pubblico di destinazione. Se l’obiettivo del tuo video è raggiungere il pubblico più vasto possibile, probabilmente ti concentrerai su questa metrica insieme al conteggio delle visualizzazioni.

Puoi aumentare la condivisione social seguendo questi suggerimenti:

  • Chiedi ai tuoi clienti di condividere i tuoi contenuti.
  • Crea appositamente contenuti da condividere. Ciò significa che probabilmente dovrebbe essere educativo, divertente o emotivo.
  • Fai partire la condivisione del tuo video dagli influencer pertinenti al tuo pubblico di destinazione.

Un altro consiglio è anche quello di tenere traccia dei commenti che ricevi sul tuo video condiviso in modo da valutare e capire se le persone dicono cose positive o negative.

4. Il valore del CTR

La percentuale di clic indica la percentuale di spettatori che fanno clic su qualsiasi tipo di invito all’azione ideato dal tuo video. Il CTR è sicuramente una delle metriche più rilevanti quando si tratta di analizzare la capacità di coinvolgimento del tuo video. Avere un CTR alto significa che sei stato abbastanza esperto da far sì che i tuoi spettatori guardino il tuo video fino a quando non viene visualizzato un CTA e, in ultima analisi, far sì che facciano ciò che gli hai chiesto!
Analizzare il tuo video dal punto di vista del CTR è cruciale per valutare la potenza del tuo video per generare vendite e conversioni, quindi assicurati di prendere le opportune annotazioni su tale valutazione e prendere le opportune azioni! Se scopri che la maggior parte delle persone guarda il tuo video interamente, ma non prende alcuna decisione, devi modificare la posizione del tuo invito all’azione. Non dimenticare mai che valutare qualcosa ti motiva a fare qualcosa, quindi assicurati che le informazioni che raccogli siano sufficientemente affidabili in modo che tu possa in seguito prendere una decisione affidabile.
Per migliorare i CTR nei tuoi contenuti video, ti consiglio di:

  • Modifica il tuo CTA. Prova a posizionarlo in un punto diverso del tuo video o rendilo più visivamente accattivante.
  • Migliora in primo luogo il tuo impegno medio, soprattutto se gli spettatori abbandonano prima di raggiungere il tuo invito all’azione. Maggiore è il numero di spettatori video che guardano, maggiore è la probabilità che facciano clic.
  • Rendi il tuo CTA estremamente rilevante per il contenuto del tuo video.

5. Tasso di conversione

Il tasso di conversione è probabilmente il parametro più importante di tutti: misura il numero di lead o clienti che il tuo video è stato in grado di ottenere. Ti sta essenzialmente dando il risultato finale, solo perché ti sta dicendo il numero di spettatori che sono stati convertiti in lead reali.
Questa metrica può anche essere la più difficile da valutare, dal momento che è necessario l’aiuto di diverse risorse di analisi , come Google Analytics, proprio per citare il più popolare. Quando ottieni i risultati di questa valutazione, devi stare attento a ciò che ora hai tra le mani, quindi assicurati di essere il più chiaro e preciso possibile.
Potresti iniziare determinando cosa significa una “conversione” per te: è un visitatore che ha fatto clic su una miniatura? È un visitatore che ha deciso di fare un download? È un visitatore che ha scritto su un modulo? Assicurati di avere un solido concetto di ciò che una “conversione” rappresenta per il tuo marketing, così non ti confondi con la tua interpretazione.Tutto deve essere chiaro prima di metterlo sul tuo foglio di risultati. Ricorda che stiamo parlando della metrica più importante per scopi commerciali, quindi questa analisi ti fornirà informazioni incredibilmente essenziali sul rendimento del tuo video, dal punto di vista commerciale.
Puoi migliorare la conversione con questi suggerimenti:

  • Rendi il tuo video pertinente a ciò che il pubblico di destinazione desidera sapere.
  • Fornisci sempre informazioni preziose; rispondere alle domande del pubblico o alleviare le loro paure.
  • Posiziona il tuo video nell’area giusta del tuo sito per favorire le conversioni.

Il video può essere un ottimo strumento per aumentare il tasso di conversione, sia che si tratti di ricevere più visitatori che iscriversi alla tua newsletter o incoraggiare i clienti abituali a comprare di nuovo da te.

6. Feedback

La metrica chiave finale è il feedback sul tuo video. Questo non è un numero ma piuttosto i dati qualitativi che puoi ottenere monitorando il modo in cui gli spettatori reagiscono e commentano i tuoi contenuti video. Per avere un’idea della ricezione del tuo video, devi ascoltare il tuo pubblico di destinazione e le comunità con cui interagiscono. Prendi nota dei commenti sia virtuali che delle persona che incontri, cerca di giudicare il tono di questi commenti e quindi la reazione generale al tuo video. A causa della natura qualitativa del feedback, è difficile suggerire modi per “migliorare” questa metrica. Tuttavia, non dimenticare questo lato più umano dei dati e non aver paura di usarlo come prova per creare contenuti video più personalizzati per il tuo pubblico di destinazione in futuro.

 


Conclusioni

Queste che ho elencato sono le metriche più importanti per misurare il successo dei contenuti video, ma non sono gli unici dati da studiare e valutare. Presta attenzione ai dati ma non saltare troppo velocemente alle conclusioni. Pensa al perché le cose sono cambiate, sia nel bene che nel male. Potrebbe sembrare che aumentare il tasso di conversione sia sempre una buona cosa, ma non lo è se ogni nuovo cliente che guadagni è inadatto per la tua attività. Soprattutto, ricorda di imparare da questi parametri per migliorare continuamente il successo di ogni nuovo video.

Devi realizzare un video per la tua azienda?

Scopri cosa possiamo fare per te:

PRODUZIONE VIDEO ROMA

Share:
Chatta con LMAStudio